clAUDIO SANFILIPPO
 

ILZENDELSWING

il nuovo album


sulle principali

piattaforme digitali


In italiano sarebbe Lo Zen dello Swing, in milanese è Ilzendelswing, con la zeta da pronunciare come la "s" di rosa. Il mio nuovo album realizzato insieme a Massimo Gatti, che ha arrangiato i dodici brani. Il secondo in milanese, a dodici anni da “I paroll che fann volà”.

L'ispirazione è la ballata angloamericana, definirla in due parole è difficile: folk, swing, bluegrass, musica celtica, canzone d'autore, qualcosa del genere.

Il milanese, come tutte le lingue tradizionali, è duttile: ci sono meno parole (o sono meno quelle che conosciamo) ma quasi tutte suonano bene, e sono belle da cantare. Suoni un po’ fuori tempo, ma dei quali siamo parenti.

Ilzendelswing è il titolo dell'album e anche il nome della band. Insieme a me, chitarra acustica e voce, ci sono Massimo Gatti al mandolino e ai cori, Max De Bernardi alla chitarra e Icaro Gatti al contrabbasso. 

Sono dodici canzoni, otto le ho scritte io e quattro rappresentano altrettanti omaggi, da "Man of constant sorrow", tradizionale americano che diventa "Mì són vün", a "Famous blue raincoat" di Leonard Cohen che in milanese si trasforma in "Impermeabil bleu".

Ci sono diverse collaborazioni: Ellio Martina alla pedal-steel guitar, Veronica Sbergia in un arrangiamento vocale, Paolo Ercoli al dobro, Colm Murphy al fiddle, Sara Vescovi ai cori.

L'album è impreziosito dalle fotografie di Carlo Orsi.

Dal 16 giugno Ilzendelswing è disponibile su tutte le principali piattaforme digitali (Believe Digital).


Claudio Sanfilippo



Ilzendelswing è il settimo album di Claudio Sanfilippo. Il primo, Stile libero, si è aggiudicato la Targa Tenco 1996 (migliore opera prima). Ha scritto canzoni per Mina, Eugenio Finardi, Cristiano De Andrè, Pierangelo Bertoli, i tenori Licitra e Alvarez, Carlo Marrale, Donati, Cecilia Chailly, Lu Colombo e altri ancora. "La palla è rotonda" cantata da Mina, sigla Rai dei mondiali di calcio Brasile 2014, è una sua canzone. Nel 2013 insieme a Carlo Fava e Folco Orselli ha dato vita a Scuola Milanese, un format musicale e narrativo che ha prodotto decine di serate alla Salumeria della Musica di Milano.

Ogni tanto scrive un libro, tra le cose più recenti “Fedeli a San Siro”, insieme a Tiziano Marelli (Mondadori, 2011), il racconto “Tango Milanese” (i Corsivi del Corriere della Sera, 2014) e la raccolta di poesie “Mal di terra” (Edizioni del Foglio Clandestino, 2015).



Massimo Gatti, mandolinista e arrangiatore, è un protagonista della scena acustica europea dalla fine dei Settanta. Nel 1977 ha fondato i Bluegrass Stuff, band di cui è tuttora il leader.  Un suo brano, "Frangenti", è stato interpretato dal pianista americano George Winston nell'album "Plains", che ha ricevuto una Grammy nomination.  Musicista dallo stile poliedrico, ha collaborato - tra gli altri - con Riccardo Zappa, Rino Zurzolo, Jens Kruger, Duck Baker, Bob Brozman, Woody Mann, Ed Gerhard, Fabrizio De Andrè

Matteo Speroni - Corriere della Sera, 28 luglio 2016


l’articolo dal sito del Corriere della Sera:

http://milano.corriere.it/notizie/cronaca/16_luglio_28/milano-swing-da80fac0-5420-11e6-bb79-1e466f3b40d8.shtml